Il benessere “questo sconosciuto”

Cerchiamo di capire cosa si intende per benessere.

Il benessere (da benessere = “stare bene” o “esistere bene“) è uno stato che coinvolge tutti gli aspetti dell’essere umano, e caratterizza la qualità della vita di ogni singola persona.

Comunemente il benessere viene percepito come una condizione armonica tra uomo e ambiente, risultato di un processo di adattamento a molteplici fattori che incidono sullo stile di vita.

Tutto questo presuppone una visione olistica della vita. È importante, a mio avviso, considerare tutti gli aspetti di una persona e della sua esistenza: l’ambiente, l’alimentazione, il corpo e la psiche. Sono elementi essenziali per il benessere psico-fisico dell’uomo. Occorre, quindi, considerare le necessità fisiche, emotive delle persone all’interno del loro sistema di riferimento (famiglia, ambiente e cultura) per poterle supportare, sostenere ed agevolare nella propria crescita evolutiva.

Ora che ti ho spiegato che cosa si intende per benessere, ti racconto quanto ha significato per me iniziare a vivere in questa dimensione.

Ho imparato ad ascoltarmi nel corpo, nella mente e nello spirito.

Già “corpo, mente e spirito” ma cosa è voluto dire per me?

Per prima cosa ho dovuto riconoscere le mie paure, vedere con un atteggiamento amorevole e non punitivo i miei limiti e i miei errori nello stare al mondo.

Ho dovuto spogliarmi di alcune convinzioni e, soprattutto, comprendere che il mio compito era essere amorevole con me stessa e non solo con gli altri. Ho compreso che la mia responsabilità finisce dove inizia quella di un altro.

Anche il mio corpo è stato un grande alleato in questo percorso. Agli inizi nemmeno sapevo di averlo. I suoi segnali mi erano indifferenti o meglio non pensavo fossero importanti. Tutto veniva compreso e giustificato attraverso una visione settoriale, non sicuramente olistica della mia vita.

Ho, quindi, imparato ad osservare le reazioni del mio corpo. L’Ho ascoltato e accettato i suoi segni. Mente e corpo hanno così iniziato a dialogare e tutto ha preso un significato diverso.

È poi c’è stata la conoscenza dello spirito.

Lo spirito è per me essenza, infinito, pura esistenza. Una meravigliosa danza che tiene intrecciati corpo e mente, che mi ha permesso permette di esplorare il mio sé e di volergli bene.

Il mio sè, altra grande meravigliosa conquista. L’ho conosciuto, mi ci sono immersa e ne sono stata affascinata. Mi dice “Io sono quello che sono” ed è fantastico sapere che la mia indole non è né giusta ne sbagliata, sono io, meravigliosamente io.

Tutto questo l’ho imparato in anni di formazione.

La mia fortuna è stata anche avere al fianco persone che con il tempo sono diventate amici e che hanno saputo legare il mio percorso con il loro, sostenendomi e condividendo pensieri e affetti profondi. Alcuni li ho anche persi lungo la strada ed ho vissuto il dolore del lutto, ma anche questo ha fatto parte del mio processo di crescita e per questo li ringrazio.

Oggi sono qui in attesa di nuove scoperte, nuovi percorsi. Non mi attanaglia la paura del futuro. Il mio futuro è il mio oggi.

Nella mia valigia ho messo qualche strumento in più e ne aggiungerò sempre di nuovi per poter essere e fare quello che desidero. Questo viaggio è infinito e io voglio viverlo sempre con la solarità e la benevolenza che mi contraddistinguono.

Vai agli altri articoli

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *